Progetti PON    privacy    albo    amministrazione trasparente    Lavora con la scuola - Chiamata Unica
Menu

La traduzione è stata  parte integrante della UE sin dalla sua costituzione e oggetto del primo regolamento nel 1958.

Ogni anno “giovani traduttori e traduttrici” delle scuole secondarie di tutta l’Unione Europea si danno appuntamento per tradurre, nello stesso arco di tempo, un testo proposto dalla DG Traduzione (Direzione Generale della Traduzione della Commissione Europea ), scegliendo tra le lingue ufficiali comunitarie la coppia di lingue nella quale lavoreranno. Ciò è possibile grazie a “Juvenes Translatores”, il concorso di traduzione online per scuole secondarie della UE, organizzato sin dal 2007 dalla DG Traduzione.

Scopo dell’iniziativa è sia quello di promuovere lo studio delle lingue, sia quello di offrire ai/alle giovani studenti/studentesse l’opportunità di avvicinarsi all’esperienza della traduzione, favorendo in questo modo un eventuale orientamento verso la formazione universitaria nella traduzione.

Nel 2020 il liceo “Sophie M. Scholl” è risultato tra le scuole candidate sorteggiate: ricevuta quest’attesa notizia, sono iniziati i lavori di preparazione dei/delle candidati/e partecipanti al concorso. La risposta è stata straordinaria: ciascuno/a si è messo in gioco dando il massimo, come se la fase preparatoria fosse la gara e ciascuno/a potesse vincerla. Uno degli aspetti più emozionanti di questa esperienza è stato il lavoro di squadra, il sostegno della classe ai/alle compagni/e scelti/e per partecipare alla prova europea: una volta individuate le candidature, intensa è stata la soddisfazione di aver partecipato ad un’esperienza che ha coinvolto tutte/i, rafforzando in ciascuno/a consapevolezza e autostima. 
La prova di traduzione si è svolta il 26 novembre: eravamo in DAD al 100% ma il Dipartimento ha autorizzato lo svolgimento della prova in presenza, in laboratorio. Anche poter tornare a scuola in tempi di DAD è stato un regalo, che i ragazzi e le ragazze hanno apprezzato: c'era calma, quella mattina, sorrisi, la sensazione di stare lavorando assieme a tanti compagni e compagne in Italia e in Europa, aldilà degli schermi del computer. Più che una sfida, era un momento di fratellanza...
… Infine, dopo mesi di silenzio, una chiamata, la notizia emozionante che uno dei ragazzi della nostra scuola aveva vinto il concorso, rappresentando l’Italia nell’ideale europarlamento di traduttori e traduttrici dell’edizione 2020. E non solo: un’altra studentessa, Martina Felin, ha ricevuto una menzione dalla giuria per la qualità della sua traduzione dall’inglese all’italiano.
Il vincitore italiano del concorso è Tiziano Frasnelli, con una traduzione dallo spagnolo all’italiano: il testo proposto dalla Commissione per lo spagnolo era un racconto molto intenso che ripercorreva i primi giorni della pandemia e la resilienza dei cittadini in ogni parte d’Europa. La Giuria ha attribuito alla traduzione di Tiziano un punteggio di 36 punti su 40, così distribuiti:
Accuratezza: 9
Creatività: 8
Grammatica: 10
Scorrevolezza: 9
Questo il commento del valutatore della traduzione di Tiziano: “Ottime scelte lessicali, un italiano fluido e leggibile e una punteggiatura impeccabile, cosa rara di questi tempi e molto apprezzata.”
Complimenti al nostro straordinario giovane traduttore Tiziano Frasnelli per questo straordinario risultato e alla sua compagna di classe, Martina Felin.
Intervista a Tiziano Frasnelli.